Stinco di maiale e Barbera Superiore

March 15, 2020

Il menù della domenica, quello del pranzo con gli amici, con la tavolata lunga e la pancia in mano dopo gli antipasti. Non è molto salutare, ma noi italiani siamo così: il cibo è gioia, condivisione, e anche se non ci sta nemmeno un pezzetto, lo spazio per assaggiare tutto c'è sempre. 

Questo mi succede tutte le volte che durante un pranzo arrivo al secondo, ma un assaggio glielo dò sempre, soprattutto quando si tratta dello stinco di maiale. 

 

Come prepararlo?

 

Ecco gli ingrendienti

  • 2 Stinchi di maiale

  • 200g Salsa di pomodoro

  • Spezie miste macinate, q.b. tra pepe, noce moscata, cannella, peperoncino e chiodi di garofano

  • una foglia di alloro

  • Sale

  • Olio evo

  • 120g di cipolla

  • 2 carote

  • mezzo gambo di sedano

  • rosmarino

Per la marinata

  • una bottiglia di Vino Rosso

  • 10 grani di Pepe

  • un pezzetto, o un pizzico di Cannella

  • Metà noce moscata grattuggiata 

  • due chiodi di garofano

Iniziamo con la marinatura:

Scaldiamo il vino rosso con le spezie in una pentola capiente, appena arriva a bollore spegnamo e lasciamo raffreddare. (le spezie potete metterle in una calza a maglia pulita per non perderle)

Mettere gli stinchi a bagno, la carne deve essere coperta dal vino. Chiudiamo con un coperchio e lasciamo in luogo fresco per un giorno, girando di tanto in tanto.

 

La cottura:

Consiglio di usare una pentola dal fondo spesso, preferibilmente in ghisa o in terracotta.

Togliamo gli stinchi dalla marinatura e asciughiamoli. Poi eliminiamo con un coltello affilato il grasso in eccesso (attenzione a non bucare la carne!)

Il vino di marinatura lo teniamo, ma dobbiamo eliminare le spezie. Rosoliamo gli stinchi nell'olio evo a calore moderato, giriamo bene la carne in modo che si colori bene da tutte le parti.

Tritare i sapori cipolle, carote, sedano e rosmarino, unitelo agli stinchi e fate cuocere con calore moderato per circa 40 minuti, mescolando ogni tanto e tenendo coperto. Aggiungere la salsa di pomodoro e far insaporire per altri 15 minuti. 

Aggiungete due mestoli del vino di marinatura, poi sale e spezie macinate. 

Mescolare bene, coprire e cuocere ancora un'ora, aggiungiamo la foglia di alloro e cuociamo per ancora due ore,o fino a quando la carne non risulta tenerissima. 

Se vedete che il composto è troppo ristretto aggiungete un po' di vino, poco alla volta. 

 

Come abbinare questo piatto? bhe c'è bisogno di struttura quindi un bel Barbera d'Asti Superiore Tenuta la Pergola.
 

Condividete i vostri abbinamenti con noi, su Instagram taggando @tenutalapergola_wine e @stappatincasa , promuoviamo il consumo di alimenti made in Italy anche in questo periodo così duro per tutti!

Buon appetito!!

 
Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

© 2017 by www.webbingto.com